Protezione Civile

Esperienza! Affidabilità! Competenza!

Il volontariato di protezione civile è nato sotto la spinta delle grandi emergenze che hanno colpito l'Italia negli ultimi 50 anni: l'alluvione di Firenze del 1966 e i terremoti del Friuli e dell'Irpinia, sopra tutti. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini rese chiaro che a mancare non era la solidarietà della gente, ma un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla. Il volontariato di protezione civile unisce, da allora, spinte di natura religiosa e laica e garantisce il diritto a essere soccorso con professionalità. 

Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale della Protezione Civile, le organizzazioni di volontariato hanno assunto il ruolo di "struttura operativa nazionale" e sono diventate parte integrante del sistema pubblico. 
Il Dipartimento della Protezione Civile - a seguito del decentramento amministrativo - stimola, anche nelle autonomie locali, una forte identità nazionale del volontariato di protezione civile per favorire una pronta risposta su tutto il territorio. Il volontariato si integra inoltre con gli altri livelli territoriali di intervento previsti nell'organizzazione del sistema nazionale della protezione civile, in base al principio della sussidiarietà verticale. È inoltre attore del sistema e del proprio territorio: protegge la comunità in collaborazione con le istituzioni, in base al principio della sussidiarietà orizzontale.

Per verificare e testare i modelli organizzativi d'intervento in emergenza, il Dipartimento e le Regioni promuovono esercitazioni che simulano situazioni di rischio a cui le organizzazioni di volontariato partecipano. Come struttura operativa del sistema nazionale di protezione civile, possono anche promuovere e organizzare prove di soccorso che verificano la capacità di ricerca e intervento.

La Protezione Civile opera per tutelare l'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai danni o dal pericolo di danni che derivano da calamità naturali, catastrofi e altri eventi calamitosi. Le sue attività principali sono la previsione e la prevenzione dei vari scenari di rischio; il soccorso alla popolazione e ogni attività volta al superamento dell’emergenza. A questo si unisce, in caso di necessità, la gestione della viabilità su arterie di competenza della Provincia di Siena. Ogni azione di competenza, viene promossa dal Sistema provinciale di Protezione civile, struttura organizzativa che riunisce la Provincia, i Comuni, i Centri intercomunali e tutte le organizzazioni di volontariato che operano nel settore. 

 

 

 

Il Coordinamento operativo provinciale del volontariato di Protezione Civile

 

Il Comitato provinciale di coordinamento del volontariato di Protezione Civile è nato nel 2008 su iniziativa della Consulta provinciale del volontariato e con esso la Provincia di Siena ha stipulato un Protocollo di intesa finalizzato a formalizzare il rapporto di collaborazione per tutte le attività di Protezione Civile che interessano il territorio senese.

L’elenco delle sezioni operative del volontariato impegnato nella Protezione Civile 

 

 

La situazione attuale dei contagi COVID-19

Dal Dipartimento di Protezione Civile Nazionale

Come diventare Volontario

Chi desidera diventare volontario di protezione civile può, al momento dell'iscrizione presso un'organizzazione di volontariato di protezione civile come la Pubblica Assistenza di Chiusi, valutare una serie di elementi che caratterizzeranno la propria attività nel settore scelto:

 

  • ambito territoriale di evento (nazionale, regionale, comunale ecc.); 
  • ambito dimensionale dell'evento (tipo a), tipo b), tipo c) in base all'articolo 2 della legge n. 225 del 1992); 
  • eventuale specializzazione operativa dell'organizzazione (sub, cinofili, aib); 
  • livello di partecipazione con le attività istituzionali; 
  • disponibilità richiesta;
  • vicinanza della sede alla propria abitazione. 

 

Per altre informazioni o per effettuare l'iscrizione, contattaci

Immagini

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pubblica Assistenza di Chiusi Via della Fontina 43 - 53043 Chiusi Partita IVA:00363110529 - PEC: apac@pec.it